sabato 13 luglio 2013

Il coraggio di sbagliare

ANSIMA

Corre, cade, si rialza.
Corre ancora e nella fretta
sbaglia strada.
Si ferma e guarda
intorno a sé alla ricerca
di un volto noto e rassicurante.

I passanti però hanno
facce distratte, cuori appesantiti,
mani gonfie e occhi stanchi.
Scivolano sull’asfalto
facendo attrito
con la solita routine.

Cammina, riflette e si ferma
non appena riconosce
da lontano un palazzo di vetro.
Rinfrancato dalla scoperta e
deciso ad andare avanti
rinnova se stesso nella speranza.


E' necessario un grande coraggio per accettare il fallimento e ricominciare da se stessi con una consapevolezza diversa dei propri limiti e delle proprie capacità, senza mai rinunciare ai propri sogni. L'opinione altrui talvolta è pessimista e costruita sulla base di luoghi comuni appiattiti dalla visione della società. Per questo bisogna fare forza sulla propria determinazione a costo di accettare rischi inaspettati.