sabato 21 settembre 2013

Credo sia amore

VIII a.C. - TODAY

I’m sorry but I don’t really get it,
you claim to know people
when you don’t even recognize the face
that looks at you from the glass.

Like –Hi, nice to meet you,
introducing yourself to a stranger
talking void words and
feeling on top of the world
looking just as ridiculous 
as a damn puppet.

I blame your so called faith
because that doesn’t feel right.
I see you believe in what you say
but it feels like you’re under a spell.

Your mind got trapped 
in blinded hate and now that shape
in the mirror can’t find love
or respect for those who 
have lived around you
for at least 29 centuries.

---

VIII a.C - OGGI

Mi dispiace ma non lo capisco davvero,
pretendi di conoscere le persone
quando non riconosci nemmeno il volto
che ti osserva dal vetro.

Come –Ciao, piacere di conoscerti,
mentre ti presenti a uno sconosciuto
dici parole vuote e
ti senti in cima al mondo
sembrando solo tanto ridicolo
quanto un dannato pupazzo.

Incolpo la tua così detta fede
perché non sembra giusta.
Lo vedo che credi a ciò che dici
ma sembri sotto incantesimo.

La tua mente è intrappolata
dal cieco odio e ora quella figura
nello specchio non riesce a trovare amore
o rispetto per coloro che
hanno vissuto intorno a te
per almeno 29 secoli.



Capisco che l'argomento sia controverso e che non si possa essere completamente d'accordo. Non voglio fare sterile polemica né estremizzare, ma mi ricolma di tristezza ascoltare grandi esponenti delle istituzioni descrivere un modo di essere e di vivere di persone con dignità e sentimenti "una dissoluzione dei valori morali della società attuale che condurrà alla distruzione della specie umana". Voglio solo ricordare "Achille e Patroclo" e far presente che l'omosessualità non è forse un'invenzione trasgressiva della noia giovanile. Forse esiste da sempre. Forse basterebbe accettare il diverso.